“MISERIA LADRA” CAMPAGNA DI LIBERA E GRUPPO ABELE CONTRO LA POVERTA’

MISERIA LADRA
www.miserialadra.it
La campagna nazionale di Libera e Gruppo Abele contro la povertà, Venerdì 6 giugno a Valenza (AL) con Leopoldo Grosso, vicepresidente del Gruppo Abele

Quasi un italiano su quattro è costretto a vivere in una condizione in cui la dignità umana viene calpestata. L’Italia è in Europa il paese meno sicuro per un minore.
Il 32,3% di chi ha meno di 18 anni è a rischio povertà. 723 mila minorenni italiani vivono già in condizione di povertà assoluta. È questo un dato intollerabile che dovrebbe farci indignare tutti e tutte. Le diseguaglianze continuano a crescere, con differenze territoriali che ripropongono la questione meridionale come uno dei temi sui quali intervenire urgentemente. Le famiglie italiane si sono enormemente impoverite. Oltre il 60% delle
famiglie ha ridotto la quantità e la qualità della propria spesa alimentare, mentre aumentano i casi di disoccupati e anziani costretti a rubare per mangiare. Più
di due milioni sono i cosiddetti Neet, giovani così scoraggiati dalla situazione che non studiano, non cercano più lavoro e non sono nemmeno coinvolti in attività formative. Aumentano enormemente la precarietà e losfruttamento sul lavoro, sino a raggiungere pratiche di neoschiavismo nei confronti dei lavoratori migranti e non, sia al sud che al nord del paese. Si rafforza il controllo dei clan malavitosi su molte attività economiche in
crisi, costrette a “rivolgersi” ai prestiti dei mafiosi. Così come sono in drammatica crescita i crimini contro l’ambiente. Sono oltre 93,5 al giorno quelli denunciati che certificano l’aumento dell’impatto e dell’influenza delle ecomafie e che distruggono la nostra
vera ricchezza: territori, beni comuni e biodiversità.

Commenti chiusi