Category Archives: Cgil alessandria

FP CGIL DI ALESSANDRIA – “La crisi dei conti non è colpa dei cittadini”

  A stretto giro di posta ieri l’assessore al Bilancio Cinzia Lumiera ammetteva le difficoltà di cassa del Comune, conseguenza dell’elusione dell’imposta sui rifiuti, oggi arriva la puntualizzazione e la preoccupazione dei sindacati. «Registriamo che l’amministrazione comunale, attraverso le dichiarazioni rilasciate da un componente della giunta ai mezzi di informazione, ha certificato un problema di liquidità di cassa che preoccupa la Funzione pubblica Cgil di Alessandria, sia per le possibili  ripercussioni sul pagamento degli stipendi e delle indennità ai dipendenti sia per l’efficenza e l’efficacia dei servizi erogati ai cittadini». Gianluca Di Blasi, responsabile Funzione pubblica della Camera del lavoro sottolinea «facciamo fatica a credere che il problema sia esclusivamente imputabile ai mancati pagamenti di tasse e tariffe da parte della cittadinanza». Non è corretto scaricare il problema di liquidità sui cittadini, presunti evasori. Certo è che in questi giorni arrivano accertamenti e non solo per l’imposta sui rifiuti, anche per il gas per esempio, e con bollette piuttosto salate; perché...
Leggi tutto

COMUNICATO ISTITUZIONI PUBBLICHE DI ASSISTENZA E BENEFICENZA (I.P.A.B)

Proseguono le trattative sul tavolo regionale in merito alle I.p.a.b. (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza), confronto fortemente voluto dalla Funzione Pubblica CGIL di Alessandria, dato il consistente numero di istituti ancora presenti nella Provincia, una trentina, e una realtà significativa anche nelle risorse umane impiegate che conta oltre 200 addetti, e circa 1700 a livello regionale.La Legge Regionale n. 12 del 02 Agosto 2017 sul riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza prevede infatti le modalità e i criteri in cui le I.p.a.b. devono, il base al valore medio della produzione, trasformarsi in aziende pubbliche di servizi alla persona, fondazionio associazioni di diritto privato, creando così, in particolare per i dipendenti di quest’ultime, pochegaranzie contrattuali, giuridiche e molte incertezze per il futuro.Il danno più considerevole comporta a questi lavoratori la perdita dello “status quo” di dipendentipubblici, data la trasformazione degli istituti in associazioni o fondazioni di diritto privato,modificando così da pubblica a privata la...
Leggi tutto

FLC CGIL : Autonomia differenziata: il rinvio positivo solo se prelude al definitivo abbandono del progetto

Da tempo abbiamo chiesto al Governo di fermarsi, di bloccare la deriva pericolosa che si può innescare con la cosiddetta autonomia differenziata. Ora apprendiamo che il Consiglio dei Ministri che il 15 febbraio avrebbe dovuto prendere una decisione in merito non ne discuterà, rinviando la questione. Il rinvio è una buona notizia solo se prelude ad un definitivo abbandono di un processo che, per quanto riguarda la scuola e l’istruzione, configura un regionalismo secessionista e disgregatore che rigettiamo nettamente. È falso che un contratto regionale può migliorare la qualità dell’istruzione. È falso che stipendi diversi fra regione e regione incentiveranno il personale. È falso che concorsi regionali favoriscono la stabilità. È falso che sarà rispettata l’autonomia delle istituzioni scolastiche. È vero invece che il diritto all’istruzione non sarà più un diritto universale, che si bloccheranno la mobilità professionale e lo scambio culturale, che l’autonomia scolastica sarà violata da controlli regionali in netto contrasto con la previsione costituzionale. La...
Leggi tutto