TACCHELLA: FIRMATA LA CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA

Lunedì 23 è arrivata ai rappresentanti sindacali provinciali la celere convocazione da parte del Ministero del Lavoro per mettere nero su bianco la firma della cassa integrazione straordinaria per i dipendenti dello stabilimento di Cassine, ratifica siglata ufficialmente a Roma mercoledì 25.

“Ora non resta che attendere la nomina dei tre Commissari Giudiziali che gestiranno il periodo di amministrazione – dichiara Mirko Oliaro (foto in basso), segretario provinciale Fiom – con i quali interloquiremo durante il progetto di vendita dello stabilimento di Cassine”.

La cassa integrazione straordinaria partirà dal 1° gennaio 2015 e il pagamento dei mesi arretrati sarà diretto dall’Inps, ma l’iter burocratico potrebbe richiedere mesi.

“Ci stiamo muovendo per chiedere alla Regione l’anticipo della cassa dal mese di gennaio 2015 tramite il fondo regionale Piemonte Lavoro, che prevede un contributo di 600 euro al mese per un massimo di 6 mesi”, spiega Oliaro.

La cassa integrazione straordinaria perdurerà per tutto il periodo di amministrazione, che certamente non sarà inferiore ai 12 mesi.

 

 

Commenti chiusi