Spesa sanitaria e ticket

COMUNICATO STAMPA CGIL

Superare, anche gradualmente,  il sistema dei ticket è stato da sempre obiettivo del la CGIL che ha sempre dato la disponibilità a trovare un modo per rendere più equo il sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria.

Non convince affatto e preoccupa la proposta lanciata dal Ministro Balduzzi di introdurre un sistema di franchigie per cui ciascun cittadino paga fino ad una certa soglia, modulata per reddito, superata la quale interviene il servizio sanitario. Non va bene sia nel merito che nel metodo. Nel metodo perché  la proposta del Ministro avviene senza un vero confronto con le rappresentanze sociali , nel merito poiché rischia di diventare un’altra tassa su cui si scaricano le inefficienze del sistema. Non solo ma, in un paese ad elevatissimo tasso di evasione fiscale, sarebbero ancora una volta danneggiati i cittadini onesti che pagano le tasse, i lavoratori dipendenti e i pensionati.

Bisogna rilanciare un confronto che consenta di rendere appropriata la spesa , eliminare gli sprechi, riqualificare i servizi.

Commenti chiusi